Strumenti Magici: La Scopa

Ecco, tutti a immaginare la scopa con la strega a cavalcioni.
E invece no, parliamo di una scopa si usata da chi pratica Magia, ma è una scopa anche di piccole dimensioni, fatta di saggina, che serve non a volare, ma bensì a spazzare via le energie negative di un luogo per poi purificarlo con fumigazioni e andarci a lavorare.
E allora l’immagine della strega a cavalcioni? Quella deriva dai riti di fertilità che si facevano di notte nei campi per propiziare ricchi raccolti. Saltando a cavalcioni su rami, si indicava simbolicamente a che altezza avrebbero dovuto arrivare le spighe di grano.
Ma c è anche un altro significato dietro l’immagine della strega  a cavallo di una scopa. Questa immagine era tratta per indicare anche il volo che facevano le streghe con l’assunzione di distanze psicotrope che procuravano stati alterati di coscienza in cui le persone coinvolte vivevano dei veri e propri viaggi in altri mondi, in altre dimensioni e tornando raccontavano di aver volato a cavallo scoperto fino al sabba…o di aver fatto comunque viaggi in altri luoghi.
La scopa magica è quindi da sempre e in varie vesti, la compagna di ogni praticante.
Kyra!