NASCITA DEI TEMPLARI. CHI ERANO I NOVE ORIGINALI?

Come narrano i libri, i Cavalieri Templari nacquero nel 1118-1119 d.c per difendere i pellegrini che andavano in Terra Santa dalle scorribande di predoni e infedeli. Ma i Poveri Compagni d’Armi e del Tempio di Salomone (questo era il loro nome originale) chi erano e come pensavano di poter far qualcosa essendo solo in nove? Innanzi tutto non erano i soli . Già erano sorti altri ordini per difendere i pellegrini e le truppe crociate di rientro in patria. C’erano : L’Ordine dei Canonici del Santo Sepolcro, fondato da Guglielmo di Buglione e c’erano i cavalieri Teutonici.

Quindi ? Servivano anche loro? Nove cavalieri? Hmmm …

Secondo le cronache scritte molti anni dopo da storici come Guglielmo di Tiro e Gugliemo da Vichy, alcuni cavalieri francesi davanti al Patriarca di Gerusalemme giurarono di difendere i pellegrini abbandonando il modo secolare, ogni loro bene, vivendo in comunione e al servizio di Dio.

Ma Ugo di Payns e Guglielmo d’Otremer i due fondatori principali dell’Ordine secondo gli storici, non radunarono attorno a sé solo nove cavalieri. Quindi il numero nove potrebbe essere un numero simbolico. Di fatti ritorna spesso nelle leggende legate ai Templari . Per esempio si narra che fu solo dopo anni dal loro inizio che i Templari furono riconosciuti ufficialmente dalla Chiesa con il Concilio di Troyes grazie anche al forte patrocinio di San Bernardo di Chiaravalle che per loro scrisse anche la Regola ispirata a quella dei benedettini cistercensi e in loro favore scrisse anche la famosa “ De Laude Novae Militiae”. Se ciò fosse vero allora l’anno di fondazione dei Templari sarebbe da spostarsi al 1120.

Di certo sappiamo che Baldovino II ospitò Hugo e i suoi nell’ala sud del suo palazzo vicino alla Moschea di Al-Aqsa e alla Cupola della Roccia erette sulla spianata dell ‘Antico Tempio di Salomone (raso al suolo dai Romani nel 79d.c.) e dalla vicinanza al Tempio presero il nome.

Comunque sia, Hugo di Paynes e Bernardo di Chiaravalle erano entrambi della regione francese dello Champagne ed erano grandi amici e ciò quindi non fa stupire del grande appoggio che Bernardo diede all’ordine.

Ma c’è chi dice che Hugo di Paynes in realtà potrebbe essere un italiano. Di fatti vicino a Nocera in Italia, nel 1029, si instaurò una nobile famiglia che diede il nome alla località che si chiamò Pagani. La zona era in stratta collaborazione con la città di Amalfi che fu molto attiva nella prima Crociata. Quindi potrebbe anche darsi che i Templari debbano la loro nascita ad un Italiano?

Chissà, la storia lo dirà prima o poi con certezza.

Nei prossimi articoli approfondiremo ancor di più il loro sviluppo, a presto.

Kyra