Magia e primi passi

Ok, avete fatto i vostri primi approcci con il mondo esoterico?

Avete letto siti, gironzolato per gruppi esoterici su Facebook, cercato libri a destra e manca e ora?

Ora che fare?

Dipende da cosa ha attratto la vostra attenzione in questo primo periodo di approccio. Parliamoci chiaro, sebbene la Magia sia presente dalla preistoria, oggi come oggi chiunque si approccia alla Magia la prima cosa che scopre è la Wicca.

Ma cosa è questa Wicca?

La Wicca è una religione neopagana sorta dopo la seconda guerra mondiale in Inghilterra per opera di Gerald Garden, un simpatico gentiluomo inglese che per via del suo lavoro (era stato un funzionario pubblico che per anni aveva vissuto in Asia girando tra Malesia, Borneo e Sud est Asiatico) aveva girato il mondo.

Gardner era entrato in contatto sia con i vari tipi di spiritualità e magia locale dei luoghi in cui era stato, che con i Rosacroce e la Società Teosofica della Blavatsky. Quando fù eliminata l’ultima legge inglese contro la stregoneria, Gardner pubblicò due libri dove sosteneva di essere stato iniziato all’Antica Religione da una somma sacerdotessa denominata Vecchia Dorothy e sia lei che il suo gruppo erano le ultime rappresentanti di un’ antica religione stregonica-pagana di derivazione medievale sopravvissuta nei secoli attraverso le fitte maglie dell’inquisizione, grazie alla clandestinità in cui si era calata .

Il culto si rifaceva all’antichità fino a risalire alla Dea Madre e al Dio Cornuto.

Gardner sviluppò una sua congrega aiutato ed affiancato nella stesura dei rituali da Doreen Valiente che fu una delle sue prime sacerdotesse. Gardner è però per molti versi una figura  controversa poichè molti guardano con sospetto la frequentazione tra lui e l’illustre e altrettanto controverso Alister Crowley. Per alcuni addirittura sarebbe stato Crowley stesso a scrivere i rituali della Wicca Gardneriana ma ciò è stato smentito dagli studi fatti sui suoi documenti ritrovati.

C’e anche chi ipotizza che Doreen Valiente, resasi conto di ciò, abbia di suo pugno riscritto tutti i rituali proprio per eliminare ogni influsso Croewliano dalla pratica magia wiccan. Tuttavia anche questa ipotesi è stata smentita dal ritrovamento di ritualistiche wiccan già elaborate tempo addietro da Gardner stesso prima ancora di frequentare Crowley. Sta’ comunque di fatto che nei rituali della Wicca Gardneriana si possono riscontrare influenze si vario genere, dalla cabala alla Golden Dawn, all’esoterismo orientale fino alla Magia Cerimoniale stessa.

Da allora, i seguaci della Wicca sono sempre più in crescendo e ormai la stessa è diffusissima in Inghilterra e in America e sempre di più sta prendendo piede anche qui in Italia.

I Wiccan si rifanno all’antico culto della Dea Madre e al Dio Cornuto. Sono strenui difensori della natura, hanno uno spiccato senso della protezione sia della natura che della vita umana e animale, praticano solo magia cosiddetta bianca, credono nella Legge del Tre (ovvero qualsiasi cosa farai in bene o in male ti tornerà indietro triplicata per tre. In seguito la analizzeremo meglio.) e seguono La Rede (In seguito la analizzeremo meglio.).

Molti wiccan credono inoltre nel Karma e nella reincarnazione. Seguono le fasi lunari per i rituali magici , festeggiano le stagioni dell’anno in particolari feste denominate Sabbat, e omaggiano la Luna Piena mensilmente secondo i vari Esbat (ma di questo ne parleremo più avanti).

La Wicca nel suo enorme sviluppo ha dato vita a diverse tradizioni con esponenti e modalità operative diverse.

Dopo la WIcca Gardneriana i cui esponenti furono G. Gardner e Doreen Valiente, troviamo la Wicca Alexandriana ad opera di A. Sanders. Abbiamo anche la Stregoneria Progressiva di G. Bone e Janet Farrar.

Oggi si rileva un notevole sviluppo della Wicca anche in territorio italiano, grazie a tanti gruppi locali e alla tradizione del Tempio di Ara nata in America ad opera di Phillis Currot.

Ma anche di questo tratteremo in modo più approfondito nei prossimi post.

Per ora un saluto e a presto Beneandanti !

Kyra.