LO SPECCHIO IN MAGIA

LO SPECCHIO DA SEMPRE E’ RITENUTO UN’ OGGETTO PARTICOLARE.

COME MAI LO SPECCHIO E’ COSI ‘ PARTICOLARE?

LO SPECCHIO E’ DA SEMPRE RITENUTO UN’OGGETTO PARTICOLARE PERCHE’ IN ANTICHITA’ SPECCHIARSI , O POSSEDERE UNO SPECCHIO NON ERA COSA DA TUTTI , GLI SPECCHI ERANO COSE PER RICCHI E POTENTI , INOLTRE PSICOLOGICAMENTE, IL DOPPIO SE’ CHE SI RIFLETTEVA IN QUELL’OGGETTO ERA FONTE DI MISTERO , ATTRAZIONE E TIMORE, QUEL DOPPIO CHE SI RIFLETTEVA ERA UN’ALTRO SE’ IN UN’ ALTRA DIMENSIONE?

CELEBRE E’ LA STORIA DI NARCISO CHE SPECCHIANDOSI IN UNO STAGNO D’ACQUA SI INNAMORO’ DELLA SUA STESSA IMMAGINE TANTO CHE PER BACIARE LA SUA IMMAGINE RIFLESSA , CADDE IN ACQUA E MORI ‘ AFFOGATO .

LO SPECCHIO FIN DALL’ANTICHITA’ E’ STATO QUINDI CONOSCIUTO ED USATO MA ANCHE TEMUTO .

DA PRIMA , GLI SPECCHI ERANO CREATI DA SUPERFICIE METALLICHE PIATTE E LUCIDE, POI CON IL VETRO E LE PROCEDURE DI APPLICAZIONE DEL PIOMBO NACQUERO GLI SPECCHI CHE USIAMO ANCHE OGGI .

MA GLI SPECCHI ERANO FIN DALL’INIZIO COLLEGATI AL DIVINO E AL METAFISICO NON SOLO QUINDI ALLA SUA UTILIZZAZIONE ESTETICA DI OGGETTO IN CUI SPECCHIARSI , ABBELLIRSI E POI RIMIRARSI .

LA DEA HATHOR , DEA DELL’AMORE ,DELLA BELLEZZA E DELLA FAMIGLIA, ERA SPESSO RAPPRESENTATA CON UNO SPECCHIO IN MANO ,

MA OLTRE AD ESSERE UN’OGGETTO PER POCHI E COLLEGATO ALLE DIVINITA’ , PROPIO PER LA SUA CAPACITA’ RIFLETTENTE CHE CREA IN SE ‘UN ALTRO DOPPIO , E’ DA SEMPRE RITENUTO UN PORTALE , UNA VIA DI ACCESSO SU UNA DIMENSIONE PARALLELA, E DA CIO’ LO SPECCHIO E’ QUINDI STATO OGGETTO DI PRATICHE ESOTERICHE.

MA CHE TIPO DI USI SE NE POSSONO FARE IN MAGIA?

LO SPECCHIO PUO’ ESSERE USATO PER DIVINARE, E LI SI PUO’ USARE UN TIPO SPECIFICO DI SPECCHIO CHE DI SOLITO E’ LO SPECCHIO NERO .

PUO’ ESSERE UNO SPECCHIO NORMALE DIPINTO DI NERO , BASTA CHE MANTENGA UNA SUPEFICIE LISCIA E RIFLETTENTE.

OPPURE PUO ‘ ESSERE UNA PIASTRA DI OSSIDIANA NERA LUCIDA , QUALSIASI SUPERFICIE NERA LUCIDA , PUO’ ESSERE USATA COME SPECCHIO NERO .

L’IMPORTANTE E’ CHE LO SPECCHIO NERO SIA PRIMA PURIFICATO CONSACRATO E DEDICATO SOLO ALL’USO DIVINATORIO E QUANDO NON LO SI USA , DEVE RIMANERE COPERTO DA UN PANNO NERO .

C’E’ CHI PER USO DIVINATORIO ESCLUSIVO , USA INVECE SPECCHI BIANCHI , CIOE’ SPECCHI RIFLETTENTI DI COLORE BIANCO .

DICIAMO PERO’ CHE LO SPECCHIO BIANCO PUO’ ESSERE USATO SOLO PER LA DIVINAZIONE, MENTRE LO SPECCHIO NERO PUO’ ESSERE USATO DAL SUO PROPRIETARIO SIA PER LA DIVINAZIONE CHE PER L’USO MAGICO .

PERO’ E’ SEMPRE MEGLIO USARE UNO SPECCHIO NERO SOLO PER DIVINARE , E UN ‘ALTRO INVECE SOLO PER FAR RITUALI.

A LIVELLO MAGICO LO SPECCHIO PUO ‘ESSERE USATO COME PORTALE IN CASO SI VOGLIANO FARE EVOCAZIONI , MA L’EVOCAZIONE E’ COSA ASSAI PERICOLOSA E NON VA TENTATA DA NESSUNO CHE NON SIA UN MAGO ASSAI POTENTE ED ESPERTO DI MAGIA CERIMONIALE.

IN QUEI CASI LO SPECCHIO PERMETTE ALL’ENTITA’ EVOCATA DI COMPARIRE IN FIGURA FISICA NELLO SPECCHIO E MOSTRARSI A COLUI CHE LO HA EVOCATO .

MOLTO PIU’ SPESSO PERO’ , LO SPECCHIO VIENE USATO IN MAGIA PER DIVINARE , ALTRE VOLTE VIENE USATO NEI RITUALI PER DEVIARE COLPI DI RITORNO DURANTE RITI DI ATTACCO E FAR DIRIGERE IL COLPO DI RITORNO SU UN ALTRA PERSONA, OGGETTO O PIANTA O ALTRO.

MOLTO PIU’ SPESSO PERO’, SI USA RITUALIZZARE CON LO SPECCHIO PER RITI CHE VENGONO DETTI : DI RIMANDO .

IN QUEL CASO , LO SPECCHIO NERO USATO PER IL RIMANDO , VIENE POI CHIUSO IN UN PANNO NERO E NON VIENE MAI PIU’ USATO PER NESSUN’ ALTRO SCOPO .

INFATTI SE SI CREDE DI ESSERE VITTIME DI FATTURE, E FATTI DEI CONTROLLI TRAMITE METODI VARI , SI HA LA CERTEZZA E SI VUOLE RIMANDARE INDIETRO AL MITTENTE LA FATTURA SUBITA, LO SPECCHIO E’ IL METODO PRINCIPALE.

SE SI SA CHI HA COLPITO , DURANTE IL RITO DI RIMANDO , SI PORRA’ LA FOTO DEL NEMICO DAVANTI ALLO SPECCHIO RIFLETTENTE NERO E CON APPOSITE FORMULE SI CHIEDERA’ CHE LO SPECCHIO RIMANDI AL MITTENTE CIO’ CHE’ CI E’ STATO FATTO.

C’E’ PERO’ CHI INVECE DELLA FOTO DEL NEMICO , PONE DI FRONTE ALLO SPECCHIO , L’IMMAGINE DELLA VITTIMA.

CIO ‘ DERIVA DAL FATTO CHE SI CREDE CHE LO SPECCHIO PRENDA SEMPRE QUALCOSA DA COLUI CHE VI SI SPECCHIA E IN QUESTO CASO ATTRARREBBE A SE’ LA FATTURA CHE AVVOLGE LA PERSONA SPECCHIATA E CATTURANDOLA LA RIMANDEREBBE SULL’AUTORE RIFLETTENDOLA.

L’IDEA CHE LO SPECCHIO CATTURI ENERGIA O ADDIRITTURA SECONDO CREDENZE POPOLARI , L’ANIMA DI CHI SI SPECCHIA , E’ ASSAI ANTICA , TANT’E CHE IN ALCUNE CULTURE E’ PROIBITO SPECCHIARSI E CI SI RIFIUTA PERSINO DI FARSI FOTOGRAFARE.

IN PASSATO QUANDO QUALCUNO MORIVA, SI COPRIVANO IN CASA TUTTI GLI SPECCHI CON DRAPPI NERI .

CIO ‘ INDICAVA IL LUTTO SUBITO POICHE’ PER ALCUNI GIORNI NON C’ ERA SPAZIO PER FRIVOLEZZE COME L’INDUGIARE SULLA PROPRIA BELLEZZA FISICA, MA ERA SOPRATTUTTO DOVUTO AL FATTO CHE SI RITENEVA CHE GLI SPECCHI AVREBBERO CATTURATO L’ANIMA DEL DEFUNTO IMPEDENDOGLI DI PASSARE OLTRE E INTRAPPOLANDOLO NELLO SPECCHIO , LO AVREBBE RESO INFESTATO .

NELL’OTTOCENTO CURIOSAMENTE INVECE, CI FU’ L’ESPLOSIONE DELLA MACABRA USANZA DI FARE FOTO AI DEFUNTI METTENDOLI IN POSA COME SE FOSSERO ANCORA VIVI .

CIO ‘ ERA GIUSTIFICATO COME MODO DI CONSERVARE UN ‘ ULTIMO RICORDO DEL PROPRIO CARO PRIMA CHE LA MORTE PORTASSE ALLA SUA DECOMPOSIZIONE NELLA BARA.

LE FOTO SONO UN ‘PO’ COME LO SPECCHIO PERCHE’ RICREANO UN DOPPIO SPECULARE DI PERSONE , COSE E AMBIENTI ECCO PERCHE’ ANCHE LE FOTO SONO TANTO USATE IN MAGIA COME ” TESTIMONI” OVVERO DEGLI OGGETTI CHE CI PERMETTONO UN COLLEGAMENTO MAGNETICO , ENERGETICO CON LA PERSONA SU CUI SI VUOLE OPERARE.

QUINDI OCCHIO A POSTARE TANTE FOTO DI VOI SU FACEBOOK, CHE POI VENGONO SALVATE E STAMPATE DA CHI VI VUOL MALE….

VI HO AVVISATI , POI NON DITE CHE NON VI VOGLIO BENE EH???!!!!

A LIVELLO DI FENG SHUI , AVERE IN CASA IN BELLA MOSTRA SPECCHI SPECIE SE DI FRONTE ALL’INGRESSO DI CASA, OPPURE DAVANTI AL LETTO CON VOI CHE VI CI RIFLETTETE SDRAIATI AD OCCHI CHIUSI MENTRE DORMITE, E’ ALTAMENTE SCONSIGLIATO ,

L’IMMAGINE DI VOI SDRAIATI RIPORTA ALLA MORTE, INOLTRE LA NOTTE SI E’ RILASSATI E INDIFESI E TRAMITE IL PORTALE DATO DALLO SPECCHIO , ENTITA’ MALEVOLE POTREBBERO INFASTIDIRVI , SUCCHIARVI ENERGIA E EVENTUALI FATTURE TRAMITE LO SPECCHIO SAREBBERO SU DI VOI AMPLIFICATE DALLA VOSTRA IMMAGINE IVI RIFLESSA .

SEMPRE NEL FENG SHUI ,POICHE’ LA FOTO, COME LO SPECCHIO ,RIFLETTE UN’ IMMAGINE CON RELATIVO INFLUSSO ENERGETICO ANNESSO , ANCHE LE FOTO DEI DEFUNTI NON SONO RITENUTE MOLTO POSITIVE POICHE’ LA FOTO IMMORTALA A LIVELLO ANCHE MAGNETICO LA MORTE DI QUELLA PERSONA E QUINDI SI RITIENE CHE LE FOTO DI PERSONE MORTE , O OGGETTI COME BOUQUET DI FIORI SECCHI ( QUINDI APPASSITI, QUINDI MORTI , PRIVI DI VITA,) ASSORBANO ENERGIA LEVANDOLA ALL’AMBIENTE CREANDO QUINDI STAGNAZIONE E NEGATIVITA’ E SQUILIBRI.

MA IL FENG SHUI E’ DI DERIVAZIONE CINESE, IN GIAPPONE INVECE VANNO PAZZI PER GLI IKEBANA, OVVERO COMPOSIZIONI ARTISTICHE DI FIORI SECCHI OVVERO MORTI ,AVVIZZITI , APPASSITI , E NON SOLO , IN GIAPPONE COME ANCHE IN ALTRE CULTURE ANCORA LEGATE A VECCHIE TRADIZIONI , ESISTONO GLI ALTARI RELIGIOSI FAMILIARI DOVE ALL’INTERNO O IN PROSSIMITA’ DI BUTSUDAN ( MOBILETTI CONTENTENTI EFFIGI DEL BUDDA O DI PERGAMENE SACRE ) SI USA CREARE DEI VERI E PROPRI ALTARI DEDICATI AGLI ANTENATI DI FAMIGLIA CON LE FOTO DEI DEFUNTI E CUI FARE OFFERTE.

MA QUI SI ENTRA NEL CULTO DEGLI ANTENATI DI CUI PARLEREMO NEL PROSSIMO ARTICOLO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.