La Wicca Alexandriana

E’ insieme alla Wicca Gardneriana una delle tradizioni più conosciute e importanti nata negli anni sessanta grazie a Alex Sanders e alla moglie Maxine Morris.

Sanders fu un inziato della Wicca Gardneriana e proprio partendo da essa sviluppò questa nuova tradizione che si è diffusa principalmente in America. In questa tradizione vi è più spazio per la magia cerimoniale e per quella di derivazione Enochiana (magia che sfrutta le Chiavi di Enoch usata principalmente nella Golden Dawn di cui parleremo in seguito).

In questa tradizione c’è spazio anche per la cabala tant’è che nella chiamata dei Guardiani si usa per esempio fare riferimento alle dieci Sephirot (ovvero le dieci emanazioni di Dio che vengono usate nella cabala ebraica – approfondiremo in seguito).

Essere iniziato alla Wicca Gardneriana permette di accedere a quella Alexandriana e viceversa, i due gruppi sono molto simili ed hanno di fatto entrambe tre gradi iniziatici.

Solo il secondo e il terzo grado permettono di formare altri iniziandi e solo chi ha il terzo grado, quello più alto, può formare a sua volta delle nuove Coven (congreghe). Essendo però una tradizione a sè stante da quella Gardneriana, gli Alexandriani hanno un loro Libro Delle Ombre.

Il Libro delle Ombre detto anche B.O.S (Book of Shadows) è un libro dove vengono raccolte tutte le modalità ritualistiche della Coven. Solo chi è dentro può vederlo e può avere il permesso di copiarlo in tutto o in parte.

Oggi dove la pratica solitaria della stregoneria ha più modo di esprimersi, ogni praticante solitario crea il proprio B.O.S..

Tra gli esponenti maggiori della Wicca Alexandriana troviamo Vivianne Crowley e ai suoi tempi Anche Stewart Farrar che poi con la moglie Janet ha creato moltissime altre congreghe, specialmente in Irlanda. Una volta deceduto Farrar, la moglie Janet ha continuato la diffusione della spiritualità Wicca creando con l’attuale marito Gavin Bone un sistema di Stregoneria Progressiva che permette sia al praticante solitario che a chi opera in gruppo, di padroneggiare le tecniche magiche in tutta sicurezza addentrandosi sempre più nelle dinamiche energetiche e nel padroneggiamento delle stesse.