Incanto per attirare un nuovo amore

Cari Viandanti ,

tra’ pochi giorni ci sarà il Sabbat di Litha, il famoso Solstizio d’ Estate,

Non staro’ a dirvi le solite corrispondenze, le trovate spalmate per ogni dove sulle pagine fb o su internet.

Piuttosto vi scrivero’ un rituale facile e carino da fare per Litha.

E si , perche’ Litha essendo un Sabbat e’ anche uno dei cosiddetti ” Giorni di Potere”.

Per cui sarebbe cosa interessante sfruttare la sua energia particolare in un rituale.

Poiche’ spesso le faccende di cuore sono quelle che piu’ importano alle persone, seguite solo da faccende di soldi , capite bene che fare un rituale semplice proprio sull’amore sarebbe una cosa molto appropriata per Litha.

In effetti quanti nuovi amori nascono proprio in estate?

Tantissimi .

Poi farli durare nel tempo dipende dalle singole circostante e dalle mille varianti della vita.

Ma intanto , invece di piangersi addosso per amori finiti o star dietro a coppie traballanti dove al partner tenete solo voi , perche’ non dare spazio alla nascita di nuovi amori ?

Magari passeggeri , magari invece …..no.

Intanto perche’ non chiedere all’Universo , agli Dei , a chi volete voi , di regalarci nuove emozionanti batticuori ?

Se la vostra risposta e’ :”perche’ no !?”, ecco a voi un’ incantesimo molto semplice :

Nel Giorno di Venere con luna crescente , meglio se dopo il primo quarto che l’energia attrattiva e’ gia’ piu’ forte , prendete:

– una nastro rosa.

(considerate la lunghezza abbastanza grande da poterci fare tre nodi e avere la misura giusta per il vostro polso poiche’ diverra’ una braccialetto da portare addosso.)

-polvere di cannella due manciate

-candela rosa anche piccola tanto non e’ la grandezza della candela in se a dare misura del successo del rito , mi fanno morire quelle che cercano le candele da 21 cm perche se sono da 19 non va bene in rito , ma via su? credete che siano i cm della candela a far funzionare o meno un rito ? suvvia….ci vuole altro , molto altro.

-miele q. b. per rivestire la candela

Presupponendo che sappiate gia’ che un incantesimo di solito e’ svolto all’interno di un rituale , quindi di una procedura standardizzata fatta di : purificazioni ( personale ambientale e degli strumenti fatti ), lancio del cerchio , chiamata degli elementi , chiamata delle Entita’ a cui ci rivolgiamo abitualmente, dichiarazione dell’intento per cui svolgiamo il rito , svoglimento dell’incantesimo stesso , offerte, ringraziamento , saluto e congedo delle entita’, saluto e congedo degli elementi , dichiarazione del termine del rito , assorbimento del cerchio ) l’incanto di per se si svolge cosi’:

incidete la candela con la richiesta desiderata ( es: voglio attirare un nuovo amore )

vestite la candela ( cioe’ cospargete ) la candela di miele visualizzando che il miele attrae a voi un nuovo amore come il miele attrae le api.

cospargete la candela di cannella in polvere, un ‘ po lasciatene da parte.

accendete la candela dichiarando che essa vi porti a voi un nuovo amore. mi raccomando fatelo in sicurezza, la candela deve essere su base piana sicura cosi’ che non cada e lontana da cose infiammabili, non lasciate mai candele accese incustodite.

mentre la candela brucia , prendete il nastro rosa , passatelo sulla candela a debita distanza ovvio , non deve prendere fuoco ma solo simbolicamente collegarsi alla candela e dite:

“Come ardo del desiderio di un nuovo amore, cosi questo incanto mi porti un nuovo e caldo amore.”

iniziate ora a fare 3 nodi sul cordino , ad ogni nodo dire:

“Venere conduci nel vento il mio nuovo amore, che arrivi veloce in un momento” .

E stringete il primo nodo mentre dite la frase

“Venere con il nuovo nodo conducilo a me in fedelta’, con il secondo nodo solo me vorra”‘

E stringete il secondo nodo

“Venere , un nuovo amore ti chiedo infine, con il terzo nodo , giungera’ a buon fine”.

E stringete il terzo nodo .

A questo punto se avete un pentacolo posizionate sopra il nastrino e lo lasciate caricare dell’intento .

Visualizzate voi stesse con un nuovo amore, non ponete limiti non immaginate come arrivaraà me che arriva , che vi corteggia , che vi coinvolge in una bella e nuova storia d’amore.

Visualizzate scene in cui siete romanticamente coinvolti entrambi, cene a lume di candela, sguardi dolci , languidi baci , sorrisi risate, scherzi teneri , momenti anche seri tipo far la spesa perche’ la coppia e’ anche quello ma sempre con armonia e gioia di far le cose insieme.

Inseriteci nella vostra visualizzazione , tutto cio’ che per voi rappresenta una nuova coppia , un nuovo amore.

Oltre a visualizzare metteteci emozione, non state solo immaginando , state visualizzando, dovete metterci emozione pura e fiducia nella vostra capacita’ di creare la vostra realta’.

Non mettete limiti di tempo e non focalizzatevi sul come accadra’ di trovare questo nuovo amore perche’ mettereste dei paletti alla provvidenza o agli Dei,

Lasciate che sia il come e quando lasciatelo alle energie deciderlo

Abbiate fiducia che accadra’ e lasicate partire la richiesta.

Quando sentite che il vostro incarico , la vostra richiesta e’ stata presa in carico , e’ stata recepita da chi di dovere, e fidatevi se vi sapete ascoltare lo capirete, ringraziate e procedete con le offerte del caso . Ok bella gente, ora proseguite con normale chiusura del rito ed e’ fatta.

Lasciate che la candela, sempre in sicurezza di consumi , poi notate oltre a come e’ andata la fiamma , anche quanta cera rimane e se prende forme particolari .

Meno cera rimane e’ piu’ e’ positiva la risposta alla vostra richiesta.

La cera poi la smaltite normalmente.

Tutto quello da fare ora e’ solo , una volta chiuso il rito , prendere la manciata di cannella e metterla nelle scarpe che si useranno nei giorni successivi , e mettere al polso sinistro , quello del lato del cuore, il nastrino rosa a mo’ di braccialetto .

Se vi piace , mentre create i nodi nel nastrino che sara’ poi tipo braccialetto , potete anche inserire dei charms collegati sempre all’idea dell’ amore , tipo cuori , fiori , apette o altro che vi faccia pensare allo stare in coppia.

N: B.:

Ovviamente l’incantesimo viene proposto a titolo informativo ed in chiave di pura curiosita’folkloristica /antropologia e quindi come tale prendetele, a voi la responsabilita’ di quel che decidete di fare e di come lo fate.

Inoltre la magia non e’ scentificamente dimostrabile, quindi non v’e’ mai garanzia che un rito riesca o in che tempi di materializzazione del risultato siano quelli da voi attesi , questo perche’ i tempi del mondo spirituale non sono quelli del mondo materiale, quindi i riti sono sempre da intendere anche in senso propiziatorio e mai risolutivo e certo .

Chi vi dice il contrario gioca sulla vostra non conoscenza del mondo magico .

Inoltre tra’ le leggi magiche vi anche quella della coerenza, se non siete coerenti con quello che chiedete non l’otterrete.

Esempio : fate un rito per trovare un nuovo amore e poi non vi comportate di conseguenza , non uscite non vi curate l’aspetto, non parlate con nessuno o altri comportamenti che non vi mettono in buona relazione con il prossimo , come potete sperare che il rito da solo possa funzionare?

Ma provare a chiedere all’Universo , agli Dei , a chi volete voi , perche’ no?

In fin dei conti non e’ tanto diverso dall’andare in Chiesa e accendere un cero per chiedere che vi mandino un nuovo amore, un nuovo marito , un nuovo lavoro , etc etc.

In fin dei conti la magia e’ sempre quella , cambiano solo i nomi e i mille modi diversi in cui viene svolta…..l’importante e’ non metterci l’ansia del risultato altrimenti quello vi blocca a livello interiore….e li hai voglia poi a fare riti …se vi bloccate da soli con l’ansia….poi non raggiungete nessun risultato , l’ansia boicotta sempre.

Quindi niente ansia.

“Take it easy!”….prendetela con serenita’ e state a vedere tranquillamente che succede senza tempistiche ansiogene.

Baci dalla vostra Kyra.