Dove praticare la Magia

Praticare Magia in un meno bosco sarebbe l’Optimum, del resto nell’antichità, oltre agli splendidi Templi dei greci e dei Romani a noi pervenuti, occorre ricordare che l’Europa aveva innumerevoli Boschi Sacri poi volutamente distrutti durante l’opera di conversione al cristianesimo.

Ma di questo parleremo in altra sede e dal punto di vista meramente storico.

Tornando a noi, praticare in un bosco è stupendo, io ho praticato anche in spiaggia e su una collinetta in un parco.

Purtroppo ci sono degli svantaggi.

Curiosi che possono arrivare, malintenzionati che possono farci del male, vento che si alza improvviso in spiaggia e inoltre potreste sentirvi male improvvisamente o avere comunque imprevisti vari. Cosa fare allora? Se non siete soli e avete persone che praticano con voi e conoscete luoghi davvero sicuri in cui andare allora praticate in natura, cosa fantastica.

Se non siete in questa situazione allora potete fare della vostra casa il vostro personale Tempio. L ideale sarebbe una stanza dedicata solo a questo, ma se non ve lo potete permettere, niente paura, basterà un’angolo adibito a vostro antro magico.

Secondo il Feng Shui la parte spirituale di una stanza è rivolta a sud. Però quando si pratica Magia i punti da cui partire rivolti sono sempre Est o al massimo Nord. Comunque sia nulla vieterà di portare la natura in casa vostra. Potrete dipingere le stanze di verde, usare arredamenti naturali e mettere piante e fiori. Lo stesso con il vostro angolo magico. Potrete crearlo e organizzarlo secondo la vostra creatività e le vostre esigenze.

L importante è che sia in una stanza tranquilla dove nessuno vi disturba mentre operate.

Kyra.