CANDELE . QUALI USARE :COME , QUANDO E PERCHE’

Giorni fà vi ho accennato alle candele , come si preparano per i rituali , vestizione con oli ed erbe. Ma quali candele usare a seconda di ciò su cui volete lavorare?

Intanto iniziamo con il dire che ci sono svariati tipi di candele. Le candele stilo sono ottime sia per l’altare che per ritualizzare, i ceri quelli cioè a base più larga, anch’essi sono ottimi per i riti e ottimi da usare nell’altare magari con su applicati simboli delle feste pagane che volete festeggiare o magari se volete fare ceri votivi ai vostri dei , potete decorarli con simboli della divinità che seguite.
Poi ci sono i mini ceri , ceri più piccoli di solito sui 4/5 cm di altezza. Infine ci sono le Tea Light, quelle basse e piccole.QUeste sono ideali se avete poco spazio , vi servite di un altare portatile e volete che la candele sia piccola così che impieghi poco tempo a bruciare nei riti .

Personalmente se mi trovo in un posto chiuso e posso usufruire di un altare fisso , uso le candele stilo per simboleggiare gli Dei e le uso anche per riti a cui tengo particolarmente , ciò perchè a mio personale avviso , la loro forma stretta e alta convoglia meglio le energie verso l’alto .
I ceri a base più larga sempre a mio personale avviso sono più indicati o per fare ceri votivi agli Dei o per festeggiare festività pagane .

Ma sulla scelta di colori e di giorni non si discute, non ci sono preferenze personali ma precise corrispondenze magiche da rispettare che adesso andremo a vedere.

Le candele Bianche.
Il bianco è un colore universale , le candele bianche potete usarle in tutte le operazioni al posto di candele colorate se non le avete.
Le candele bianche sono ottime per le offerte, i riti di purificazione, per le consacrazioni , il bianco come colore è simbolo di purezza luce , bontà , candore.
Una candela bianca posta in una ciotolina , purificata , consacrata e programmata per purificare gli ambienti da energie basse, può essere già una buona profilassi energetica per il benessere degli spazi in cui abitate.

La candela Nera.
Tutti pongono le candele nere in relazione a riti magici oscuri , non è una cosa molto corretta perchè le candele nere possono essere usate anche per cose buone.
Il nero è un non colore che in realtà racchiude in se tutti i colori ,poichè assorbe tutte le frequenze e i colori ricordiamoci sono frequenze.
La candela nera può essere usata per riti che vogliano rompere , spezzare , assorbire e annullare energie negative , situazioni che non vanno bene, fatture e malocchi, per rituali esorcistici .
La candela nera può essere programmata per assorbire in se energie negative ed eliminarle come anche per allontanare persone indesiderate o raffreddare rapporti che devono essere portati a fine.
La candela nera può essere usata per riti non buoni ma di per sè non è negativa. Come tutte le cose dipende con quale intento e in che tipo di rito la usate.
Certo se la suate per maledire , allontanare per pura cattiveria e inviadia persone che si amano etc etc….ovvio che sarà un uso al negativo ma è scelta vostra, la candela è solo uno strumento usato in un senso o nell’altro dalla vostrà volontà umana.
E’ sicuramente però una candela impegnativa da gestire, ci vuole un chiaro intento e una forte volontà durante il rito per gestire la forza di questo colore.
E collegata a Saturno , quindi a Sabato . E’ in relazione anche alla Dea Anziana o Crona e alle Dee Oscure, nonchè a Samhain.
Insieme ad altri colori ne potenzia la forza.

La candela Rossa.
Tutti la considerano la candela da usare per eccellenza nei riti di amore. SI è vero ma fino ad un certo punto . Se volete una passione , un forte coinvolgimento erotico e passionale va bene ,ma se puntate di più all’amore inteso proprio come sentimento più dolce e romantico allora è meglio puntare sulla candela rosa.
La candela rossa ha comunque un lato che può essere anche diciamo più tosto , infatti il rosso è anche il colore della rabbia della guerra della lotta e degli istinti base, del sangue e dell’energia vitale.
Quindi la candela rossa può essere usata anche per infondere voglia di vita ed energia vitale a persone e situazioni , ma se usata in male , può essere utilizzata anche per riti di attacco , per creare liti , contrasti , distruzione di amicizie e amori , per vendette , attacchi occulti , spargimento di sangue , legamenti d’amore.
In questo caso magari si sceglierà una candela rosso scuro .
Può essere usata anche nei riti protettivi e per aiutare chi soffre di depressione per ritrovare il gusto per la vita, ma va usata in piccole dosi appunto perchè può stimolare anche troppo creando disagio .
E’ legata a Marte e il giorno suo è di conseguenza il Martedi .
Insieme ad altri colori ne potenzia la forza.
E’ collegata al primo chakra quindi può essere usata anche per lavorare su questo centro energetico .

La candela Rosa.
E’ ideale per i riti di amore romantico , amicizia , affetto , ideale per armonizzare le relazioni con familiari e la cerchia di persone a cui siamo legati da affetto e tenerezza. Va bene anche per riportare armonia in rapporti in cui ci sono state discussioni o propiziare nuovi incontri affettivi e nuove amicizie sincere.

La candela Arancione.
E’ ideale per lo studio perchè l’arancione aiuta a concentrarsi mentalmente , a focalizzare i pensieri e ad essere più pratici e propositivi .
Dona vitalità senza avere la carica aggressiva del rosso .E’ collegata al Secondo Chakra per cui la si può usare anche per lavorare su questo chakra.
Formato dal rosso e dal giallo , simboleggia la fisicità che si incontra con la forza solare .
E’ il desiderio che ci incontra con lo spirito.
Ottima per stimolare nuove amicizie, avere successo , riuscita, potere,per le questioni legali e materiali .
E’ collegata a Mercurio quindi anche a Mercoledi .

La candela Gialla.
E’ legata al Sole , e al Terzo Chakra, e anche a Mercurio .
E’ il colore della forza mentale, dell’intelletto , della lucidità.
Incrementa la forza mentale , dona brillantezza, persuasione , fascino , potere ed energia sia fisica che mentale.
Dona allegria ,ottimismo , fiducia e vitalità.
Aiuta ad avere chiarezza in situazioni intrigate , ad avere più memoria e a realizzare i progetti .
Ottima per il successo in genere , per la riuscita di affari e il successo lavorativo , la gloria , lo studio .
Spesso viene usata nei rituali per incrementare gli affari nelle attività di commercio .

La candela Azzurra.
La candela azzurra è ideale per innalzare le vibrazioni perchè è purificante e rilassante.
Ideale per le richieste di guarigione fisica ed emotiva. Molti riti di guarigione prevedono l’uso di candele azzurre.
Può essere usata anche per simboleggiare gli Dei essendo il colore correlato al cielo e quindi alle alte sfere.
Ottima anche per lavorare sul riequilibrio energetico generale dell’individuo , per la divinazione , per la meditazione e per i viaggi astrali .
Aiuta a calmare le forti emozioni , dona pace e serenità , aiuta nelle riappacificazioni .
Aiuta a stabilizzare i rapporti quindi proprizia i fidanzamenti , i matrimoni e dona anche tranquillità alla vita familiare.
E’ il colore della tranquillità e della serenità e dell’armonia in tutti gli ambiti .
E’ associata a Nettuno.

La candela Blu/Indaco.
La candela blu è collegata alle profondità della nostra anima, è collegata al Sesto Chakra, quindi con questa candela si può lavorare su di esso .
E’ collegato anche ai sentimenti profondi ,alla fedeltà , alla comunicazione e alla presenza mentale.
Aiuta ad avere amicizie importanti , ad avere protezione occulta, poteri occulti , ispirazione e saggezza.
Nei riti magici viene anche usata per la protezione, la meditazione e la conoscenza.
E’ collegata alle divinità delle acque e a Giove quindi anche al Giovedi.
Aiuta a sondare la propria pische.

Detto ciò mi fermo qui , nei prossimi giorni parleremo degli altri colori .
Nel frattempo buono studio delle candele. Kyra.