Gli Strumenti dell’Arte

“Gira gira mestolo, bolle il pentolone, fuoco , fuoco, notte e di … e le streghe fan così”.

Questa è la filastrocca di una canzoncina per bambini che però da un’immagine precisacioè quella della strega che gira una pozione nel Calderone.
Eccoci dunque a parlare di questo calderone e degli altri strumenti che sono di solito utili par fare i riti. Diciamo subito una cosa: più si opera è più il potere personale aumenta.
Nel corso degli anni si avrà sempre meno bisogno di certe cose fisiche e si arriverà operando con contiguità ad avere talmente tanto potere personale da agire solo con la mente, senza fare rituali in senso fisico. Alcune persone già molto dotate di potere personale già da subito riescono ad eseguire riti solo pensandolo. Ma per coloro che non praticano da chissà quanti anni o non sono da subito dotati di questa forza intrinseca, allora occorrono degli strumenti propri detti appunto strumenti dell’ Arte.
Essi sono la ciotola per la acqua, la ciotola per il sale, l’incensiere, il porta candela, i simboli degli DEI che seguite, la scopa magica per la pulizia energetica degli ambienti in cui operate, gli incensi, le boline e l’Athame, e perché no, anche la famosa  bacchetta magica.
Finita la lista? No, perché vi servirà anche un calice e un piattino per le offerte.
Nell’ articolo che seguirà ne parlerò di tutti, uno per uno.
Kyra.