IL CERCHIO MAGICO , QUANDO , COME , PERCHE’

BUONGIORNO VIANDANTI ,
OGGI VISTO CHE OGNI TANTO L’ARGOMENTO DI RIPROPONE NEI VARI GRUPPI DI FB E NEI VARI FORUM, PARLERO’ DEL CERCHIO MAGICO .
COS’E’ , PERCHE’ LO SI CREA, COME LO SI CREA E QUANDO .

INNANZITUTTO IL CERCHIO MAGICO NON E’ DI UN SOLO TIPO , CI PUO’ ESSERE IL CERCHIO MERAMENTE PROTETTIVO E QUELLO EVOCATORIO , IL CERCHIO CONTENITIVO , QUELLO MATERIALE FISICO E QUELLO SOLAMENTE ENERGETICO .

ANDIAMO CON ORDINE.
INNANZITUTTO IL CERCHIO NON E’ VERAMENTE UN CERCHIO MA IN REALTA’ E’ UNA SFERA, VIENE CREATO DALLA NOTTE DEI TEMPI DA OGNI PRATICANTE MAGICO IN QUALSIASI TIPO DI OPERAZIONE MAGICA.
HA AVUTO IL SUO MOMENTO MASSIMO DURANTE LA MAGIA CERIMONIALE TANTO USATA DURANTE IL MEDIOEVO E IL RINASCIMENTO.

LA FUNZIONE DEL CERCHIO E ‘ QUELLA DI TENERE FUORI DALLO SPAZIO SACRO LE ENERGIE E LE ENTITA’ NEGATIVE CHE POTREBBERO DISTURBARE IL RITUALE E IL PRATICANTE ,E AL TEMPO STESSO SERVE ANCHE PER NON FAR DISPERDERE LE ENERGIE MAGICHE CHE SI CREANO DURANTE IL RITO COSI’ DA CONTENERLE, ELEVARLE NEL COSIDETTO CONO DI POTERE E INFINE LANCIARLE INTENZIONALMENTE VERSO L’OBBIETTIVO DEL RITO CON FORTE VISUALIZZAZIONE E CONCENTRAZIONE.
E’ ANCHE UNO SPAZIO SACRO TRA’ I MONDI CHE SERVE COME PUNTO DI INCONTRO TRA’ NOI E LE ENTITA’ ALLE QUALI CI RIVOLGIAMO .

SPESSO VIENE CREATO A LIVELLO FISICO , C’E’ CHI DELIMITA IN CERCHIO CON UNA CORDA LEGATA AD UN PUGNALE CHE VIENE INFISSO IN TERRA E POI TIRANDO LA CORDA ,SPOSTANDOLO A MO’ DI COMPASSO SI DELIMITA IL CERCHIO CON UN ALTRO PUGNALE CHE SEGNA A TERRA LA CIRCONFERENZA VOLUTA.
LA TRADIZIONE INDICA CHE DEBBA ESSERE DI 9 METRI PER STARE COMODAMENTE DENTRO MUOVENDOSI SENZA TEMA DI USCIRNE.

C’E’ CHI CREA IL CERCHIO FISICO CON FARINA (PER ESEMPIO NEI RITI VODOO E CADOMBLE’) O SALE GROSSO.
C’E’ CHI LO DELIMITA CON PIETRE, CANDELE ( ALMENO CINQUE UNA PER OGNI ELEMENTO ), CHI CON FIORI , CHI CON CRISTALLI.
C’E’ ANCHE CHI LO DISEGNA A TERRA CON IL GESSO BIANCO E CHI INVECE LO DISEGNA SU UN TAPPETO O SU UN TELO CHE POI RIPONE VIA QUANDO NON SERVE.

COMUNQUE SIA ,IL CERCHIO FISICO RICHIEDE SPAZIO , E MENTRE LO SI CREA ,OCCORRE COMUNQUE VISUALIZZARE ANCHE IL CERCHIO ENERGETICO CHE PRENDE FORMA IN SIMULTANEA, COSTITUENDO UNA SFERA CHE INGLOBI QUALSIASI COSA E PERSONA SI TROVI ALL’INTERNO DELLA CIRCONFERENZA TRACCIATA.

NELLA MAGIA CERIMONIALE SI USA DISEGNARE UN DOPPIO CERCHIO , NELL’ANELLO ESTERNO SI ISCRIVONO NOMI DI ANGELI E SIMBOLI E SIGILLI ADEGUATI AL TIPO DI OPERAZIONE. FUORI DAL CERCHIO DI PROTEZIONE DEL MAGO SI CREA ANCHE UN ALTRO CERCHIO CHE E’ QUELLO EVOCATORIO.
I CERCHI EVOCATORI SONO CERCHI CREATI PER EVOCARE IN SICUREZZA DELLE ENTITA’ E DEVONO ESSERE CREATI SECONDO REGOLE FERREE PER ESSERE EFFICACI E PROTEGGERE IL PRATICANTE . HANNO A LORO VOLTA DEI SIGILLI CHE CONSENTANO ALLE ENTITA’ EVOCATE DI MANIFESTARSI . A VOLTE NON SONO SFERICI MA RETTANGOLARI O TRIANGOLARI .
L’ENTITA’ SI MANIFESTERA’ ALL’INTERNO DI QUEL CERCHIO E IL MAGO MAI E POI MAI DOVRA’ LASCIARE IL SUO DI CERCHIO ONDE NON RISCHIARE LA VITA STESSA. QUALSIASI COSA ACCADA NON DOVRA’ USCIRE DAL CERCHIO FINO A CHE L’EVOCAZIONE NON SARA’ CORRETTAMENTE TERNIMATA E L’ENTITA’ NON SARA’ STATA RIMANDATA IN SICUREZZA DA DOVE E’ STATA CHIAMATA.
I CERCHI EVOCATORI SONO CERCHI CHE DEVONO PERMETTERE LA MANIFESTAZIONE DELL’ENTITA’ MA AL TEMPO STESSO CONTENERLA ONDE NON CREI GUAI O PEGGIO A CHI L’HA EVOCATA.

I CERCHI DI PROTEZIONE SONO CERCHI CHE VANNO CREATI COMUNQUE SEMPRE, POICHE’ PROTEGGONO IL PRATICANTE DA ENTITA’ RICHIAMATE DALL’ENERGIA SPRIGIONATA DURANTE L’OPERAZIONE MAGICA.
SERVONO APPUNTO A PROTEGGERE IL PRATICANTE DA ENTITA’ BASSE CHE POTREBBERO ESSERE MOLESTE SE NON ADDIRITTURA PERICOLOSE E CHE NEL MIGLIORE DEI CASI DISTURBEREBBERO L’OPERAZIONE MAGICA O SI NUTRIREBBERO DELL’ENERGIA PRIVANDOLA PER LO SCOPO A CUI NOI SERVE .

PER CHI NON PUO’ CREARE UN CERCHIO FISICO , SI PUO’ RICORRERE AL CERCHIO ENERGETICO RICORRENDO ALLA SOLA VISUALIZZAZIONE.
MA OCCORRE ESSERE MOLTO BRAVI E MENTRE SI GIRA INTORNO A SE STESSI VISUALIZZANDO IL CERCHIO MAGICO , OCCORRE IMMAGINARE UNA LUCE BIANCA/BLU CHE ESCA DAL DITO O DALLA BACCHETTA O DALL’ATHAME (PER CHI LO USA PER TRACCIARE IL CERCHIO) E CHE VADA A CREARE QUESTA SFERA DI ENERGIA TUTTA INTORNO A NOI E AL LUOGO DOVE OPERIAMO .
MENTRE GIRIAMO CREANDO IL CERCHIO, OCCORRE ANCHE RECITARE DELLE FORMULE ADATTE CON FORTE CONCENTRAZIONE E INTENTO E CHIARA VISUALIZZAZIONE.

NELLA MAGIA CERIMONIALE LE FORMULE SONO ASSAI LUNGHE E VANNO DETTE A MENA DITO SENZA SBAGLIARE NEMMENO UNA VIRGOLA.
OCCORRE ATTENZIONE SPECIE AI NOMI DELLE ENTITA’ CHIAMATE.

NELLA MAGIA POPOLARE LE FORMULE POSSONO ESSERE QUELLE PRESE IN PRESTITO DAI LIBRI OPPURE SCRITTE DI PROPRIO PUGNO E QUINDI PERSONALIZZATE, LUNGHE O CORTE DIPENDE DA QUANTO TEATRALE VUOLE ESSERE CHI OPERA IL RITO .

IO SONO PER LE FORMULE BREVI ,PER CUI NON USO QUELLE DEI LIBRI MA FORMULE DA ME CREATE E ASSAI CONCISE.

UNA VOLTA GIRATO IL CERCHIO PER TRE VOLTE RECITANDO LA FORMULA, NON BASTA. IL CERCHIO PER ESSERE OPERATIVO DEVE ESSERE CREATO ,CONSACRATO E SIGILLATO IN TUTTE LE SUE DIREZIONI .
QUINDI VI CONSIGLIO DI USARE FORMULE CHE CONTENGANO QUESTE TRE IMPORTANTI AZIONI .

UNA VOLTA FATTO IL CERCHIO NON E’ FINITA LI .
DOVRETE MANTENERE LA CONSAPEVOLEZZA DEL CERCHIO ATTIVO PER TUTTA LA DURATA DEL VOSTRO RITO , INCANTO , O ALTRO.
E DOPO CHE AVRETE FINITO , RICORDATE DI SCIOGLIERE IL CERCHIO SENZA PERO’ MAI SPEZZARLO .
ANCHE QUI USATE O CREATE UNA FORMULA ADATTA ALLO SCOPO

PICCOLA PARENTESI : IN GENERALE SI DICE: TRACCIARE
/INNALZARE IL CERCHIO MA IN MOLTE OCCASIONI LE PERSONE SI SCANNANO SUI TERMINI COME: APRIRE IL CERCHIO O CHIUDERE IL CERCHIO ….ECC
CHI PER APERTURA DEL CERCHIO INTENDE LA SUA CREAZIONE SI SENTE ATTACCARE SE DICE: “APRO IL CERCHIO ” DA CHI PER APERTURA DEL CERCHIO IMMAGINA CHE IL CERCHIO SI APRA LETTERALMENTE FACENDO ENTRARE CHIUNQUE PER CUI INTENDE ERRATO APRIRE IL CERCHIO.
LA STESSA COSA ACCADE CON IL TERMINE: CHIUDO IL CERCHIO …LO CHIUDETE IN CHE SENSO ….? SI RISCHIANO INCONPRENSIONI .
ALLORA COME ESPRIMERSI ?
IO SEMPLICEMENTE USO I TERMINI : CREARE IL CERCHIO QUANDO LO FORMO ,E USO IL TERMINE : RIASSORBIRE QUANDO FINITO IL RITO IL CERCHIO HA TERMINATO LA SUA OPERA E NON E PIU’ UTILE E NECESSARIO.

DI SOLITO LA FORMULA CHE ADOPERO PER CREARLO E’ SIMILE A QUESTA ( NON VI DIRO’QUELLA CHE USO IO PERCHE’ E’ MIA E SOLO MIA E LA TENGO PER ME):
” PER TRE VOLTE IL CERCHIO VADO A GIRARE
COSI’ CHE IL CERCHIO SI VADA A FORMARE.
NIENTE E NESSUNO DI NEGATIVO PUO’ ENTRARE
O IN QUALCHE MODO DISTURBARE.
ORA CHE IL CERCHIO PER TRE VOLTE E’ GIRATO
LO VADO A CONSACRARE E A SIGILLARE
IL CERCHIO E’ CONSACRATO E SOPRA E SOTTO
VIENE SIGILLATO
KA!”

MA QUANDO VA’ FATTO E QUANDO NO ?
ANCHE LI TROVERETE PARERI CONTRASTANTI , C’E’ CHI DICE CHE SE NON FATE RITI NON SERVA, MA QUANDO FATE UNA SEDUTA CON IL PENDOLINO , O FATE UNA STESA DI CARTE O PREPARATE DELLE CANDELE CON INCISIONI O ALTRO PER I VOSTRI RITUALI O ACCENDETE ANCHE UNA SEMPLICE CANDELA PER DEVOZIONE , SIETE SICURI CHE NON VI SERVA?

SONO TUTTI ATTI INTENZIONALI IN CUI VISUALIZZATE E METTETE ENERGIA SIA FISICA CHE MENTALE ED EMOTIVA.
OGNI ATTO FATTO CON INTENZIONE E VISUALIZZAZIONE E’ UN ATTO MAGICO CHE RICHIAMA L’ATTENZIONE IN ASTRALE DA PARTE DI ENTITA’.
QUINDI CHE FARE?

IO PERSONALMENTE CREO FORMALMENTE IL CERCHIO SE DEVO FARE RITI , SE NON DEVO FARE RITI MA PREPARARE CANDELE, OLEOLITI , STESE DI TAROCCHI , SEDUTE DI PENDOLINO , TIRAGGIO DI RUNE,O FARE SACCHETTINI MAGICI , PROGRAMMARE PIETRE PER SCOPI SPECIFICI O ACCENDERE CANDELE E FARE OFFERTE AL MIO ALTARE, COMUNQUE MI SCHERMO VISUALIZZANDO IL CERCHIO DI LUCE BIANCA E BLU.

ANCHE PER MEDITARE CONSIGLIO DI VISUALIZZARE UN CERCHIO DI PROTEZIONE PERCHE’ ANCHE DURANTE LA MEDITAZIONE POSSIAMO ATTIRARE ENERGIE “DISPETTOSETTE” CHE POTREBBERO DARCI FASTIDIO , SOPRATUTTO PERCHE’ NELLA MEDITAZIONE CI LASCIAMO ANDARE APRENDOCI E DIVENENDO RICETTIVI , E’ COME APRIRE LA PORTA DI CASA INCURANTI DI CHI POTREBBE ENTRARE ,ERGO MEGLIO AVERE UNA PROTEZIONE MAGARI INUTILE MA CHE C’E’ IN CASO DI NECESSITA’ CHE TROVARSI CON UN LADRO IN CASA PERCHE’ NON SI E’ PENSATO A CHIUDERE LA PORTA PRIMA DI ANDARE A LETTO A FARSI IL PISOLINO .

LO STESSO CERCHIO DI PROTEZIONE POTETE VISUALIZZARLO ANCHE SOLO ATTORNO A VOI , IN QUEL CASO LO CHIAMO BOLLA PROTETTIVA O OVETTO DI LUCE PROTETTIVO .
POTETE VISUALIZZARLO LA MATTINA E PROGRAMMARLO MENTALMENTE PERCHE’ VI PROTEGGA IN MODO ATTIVO TUTTO IL GIORNO E CREARLO UN’ALTRO LA SERA PROGRAMMANDOLO AFFINCHE’ VI PROTEGGA TUTTA LA NOTTE FINO AL MOMENTO DEL VOSTRO RISVEGLIO.

MA SE VI ACCORGETE CHE DOVETE USCIRE DAL CERCHIO PER QUALCHE MOTIVO COME FARE?
SE PRATICATE LA MAGIA CERIMONIALE SAPETE BENE CHE NON DOVETE USCIRE DAL CERCHIO PER NESSUNISSIMO MOTIVO .
SE PRATICATE MAGIA POPOLARE ALLORA C’E UN MODO SICURO PER USCIRE CHE VI DIRO’ DI SEGUITO.
INNANZITUTTO E’ BENE QUANDO CREATE IL CERCHIO ESSERE PRIMA CERTI DI AVERE ALL’INTERNO DELLA SUA AREA TUTTO CIO’ CHE VI OCCORRE, CHE NESSUNO VI DISTURBI E DI NON AVERE NESSUNA NECESSITA’ SI USCIRNE PER NULLA AL MONDO ,MA SE PROPRIO SUCCEDE QUALCOSA PER CUI DOVETE USCIRE ECCO COME FARE:

VISUALIZZATE E CON LE DITA TRACCIATE UNA PORTA NELLA PARETE DELLA SFERA/CERCHIO , E APRITELA RICHIUDENDOLA SUBITO DIETRO DI VOI COSI’ CHE NULLA DI NEGATIVO ENTRI E L’ENERGIA DENTRO NON SI DISPERDA E APPENA SIETE USCITI RITRACCIATE IN SENSO INVERSO LA PORTA PER FARLA SCOMPARIRE, NON VOGLIAMO FESSURE ENERGETICHE DI NESSUN TIPO NELLA SFERA DEL CERCHIO.
QUANDO DOVRETE RIENTRARE SEMPLICEMENTE RITRACCIATE LA PORTA, RIAPRETELA SEMPRE NEL SENSO CHE AVETE SCELTO ,E POI RICHIUDETELA DI NUOVO APPENA RIENTRATE RITRACCIANDOLA IN SENSO INVERSO PER FARLA SCOMPARIRE.

E SE VI SBAGLIATE E USCITE SENZA RICORDARVI DI FARE LA PORTA?
PUO’ SUCCEDERE SPECIE LE PRIME VOLTE , RIMEDIATE RITRACCIANDO SUBITO IL CERCHIO E RICORDANDOVI DI TRACCIARE LA PORTA ONDE NON RIPETERE L’ERRORE.

MA COME SI FA A CAPIRE SE IL CERCHIO E ‘ TRACCIATO BENE E FUNZIONA?
LO SENTIRETE DENTRO DI VOI , SE LO AVRETE TRACCIATO BENE CON LA DOVUTA ENERGIA E VISUALIZZAZIONE E CONCENTRAZIONE, SENTIRETE L’ARIA ATTORNO A VOI CAMBIARE, DIVENTARE PIU’ DENSA E CALDA.
VI SENTIRETE COME DENTRO UNA BOLLA E VI SENTIRETE PROTETTE.
SE NON SENTITE TUTTO CIO’ ALLORA RITRACCIATELO FINO A CHE NON SENTITE QUESTE SENSAZIONI .

E COME CAPIRE POI QUANDO LO AVRETE SCIOLTO CORRETTAMENTE?
ANCHE LI LO CAPIRETE PERCHE’ SENTIRETE L’ARIA DIVENTARE PIU’ FREDDA, L’ARIA PIU’ LEGGERA E NON VI SENTIRETE PIU’ DENTRO AD UNA CAPPA TIPO SERRA.

E COME FARE AD AUMENTARE L’EFFICACIA DEL CERCHIO?
SEMPLICE.
CHIAMATE LE DIREZIONI , GLI ELEMENTI , I QUARTI O I GUARDIANI O I VOSTRI ANGELI CHIEDENDOGLI ESPRESSAMENTE DI RAFFORZARE IL CERCHIO E RENDERLO ANCORA PIU’ SOLIDO E ATTIVO .

UNA COSA DA NON FARE MAI E’ SPEZZARE IL CERCHIO .
QUANDO IL RITO E’ FINITO NON DITE MAI CHE SPEZZATE IL CERCHIO MA AL CONTRARIO USATE TERMINI CHE SPECIFICHINO CHE ANCHE SE IL CERCHIO E’ APERTO , RIASSORBITO ,SCIOLTO E QUEL CHE VOLETE USARE DI TERMINI , NON E’ COMUNQUE SPEZZATO , QUESTO E’ UN DETTAGLIO IMPORTANTE.
IL CERCHIO NON VA MAI E POI MAI SPEZZATO NE FISICAMENTE NE MENTALMENTE NE VERBALMENTE.

UN’ALTRA COSA IMPORTANTE, NEI LUOGHI DOVE E’ STATO TRACCIATO UN CERCHIO , ANCHE SE POI VIENE RESO INATTIVO A FINE RITUALE, ENERGETICAMENTE RIMANE UNA MEMORIA CHE SEGNERA’ PER SEMPRE IL LUOGO ,PER CUI SE ENTRERETE IN UN POSTO E LO SENTIRETE PIU’ CALDO DI ALTRE STANZE O CON UN ‘ATMOSFERA PIU’ DENSA E CHE VI TRASMETTERA’ PIU ENERGIA DI ALTRE STANZE, SIATE CERTI CHE LI IN PASSATO QUALCUNO HA FATTO QUALCOSA DI MAGICO APRENDO /TRACCIANDO / INNALZANDO UN CERCHIO.

SE POI LA MAGIA FATTA SIA STATA BUONA O CATTIVA QUESTO VE LO DIRA’ SEMPRE IL VOSTRO SESTO SENSO . SE IL LUOGO VI TRASMETTERA’ SERENITA’ E PROTEZIONE E SENSAZIONI POSITIVE, CHI HA OPERATO HA LAVORATO IN BIANCO ,SE INVECE VI SENTIRETE STRANITI , A DISAGIO , AVRETE BRUTTE SENSAZIONI , ALLORA ALLONTANATEVI , CHI HA OPERATO NON LO HA FATTO IN BENE.

DETTO CIO’ BUON PROSEGUO DI GIORNATA VIANDANTI .

P.S.: PER CHI VOLESSE CREARE UN BEL CERCHIO CON CRISTALLI , CANDELE,O ERBE TIPO SALE MISTO A LAVANDA CORRA A VEDERE IN NOSTRO SCHOP, TROVERETE CIO’ CHE FA AL CASO VOSTRO PER CREARE IL VOSTRO CERCHIO .
KYRA.